di Giulia Caligiuri 16 Gennaio 2014
cocktail da fare in casa

Chi l’ha detto e dove sta scritto che i cocktail vadano ingeriti strettamente fuori dalle mura domestiche? Come dite? È il primo capitolo de “Il manuale della convivialità alcolica e l’arte del rimorchio”! Okay, ma sapete, con l’inverno, il freddo, il letargo, spesso e volentieri i piani per uscire con gli amici e andare bere qualcosa saltano.

Per questo, e per non fare rilassare troppo il nostro fegato, bisogna imparare a gestire un perfetto ritrovo in casa con i compagni di bevute: comodamente seduti su di una poltrona o sul divano, con della buona musica e il drink giusto tra le mani. Insomma, ho deciso di suggerirvi i miei 19 cocktail da fare in casa preferiti, quelli che secondo me tutti dovrebbero saper fare, per padroneggiare la categoria e darsi un tono da viveur.

bloodymary

1. BLOODY MARY

Il Bloody Mary si sorseggia spesso la mattina, lo so, ma nessuno vieta di sorbire l’incantevole cocktail a base di vodka e succo di pomodoro anche a orario aperitivo. Un appunto: scegliete con cura il succo di pomodoro, è il componente principale, un San Marzano Agrigenius andrà benissimo.

Ingredienti:
3/10 Vodka
6/10 Succo di Pomodoro
1/10 Succo di Limone

Condite con gocce di Worchestershire Sauce, Tabasco, Sale di Sedano, Sale e Pepe. Preparate direttamente in un Tumbler con Ghaccio.

cocktail boulevardier

2. BOULEVARDIER

Alcuni lo snobbano giudicandolo una semplice variazione del Negroni, non è esattamente così. È un vero cocktail, con personalità e gusto proprio. Stessa formula, certo, ma si usa il whisky al posto del gin, un particolare che fa molta differenza.

Ingredienti: stesse quantità di
Bourbon e Whisky
Campari
Vermouth dolce

Guarnite con arancia o ciliegia.

brooklyn

3. BROOKLYN

Una variazione del classico Manhattan proposta per la prima volta nella vicina Brooklyn. Meno nota, ma sicuramente deliziosa.

Ingredienti:
60 ml di whisky
30 ml di vermouth dry

Aggiungete una spruzzata di maraschino e se disponibile, di Picon, un amaro con cui si accompagna la birra in Francia e nel Nord Europa.

cosmopolitan

4. COSMOPOLITAN

Sì, dai, quello di Sex and the City. Spesso sminuito perché ritenuto “roba da femmina”, è in realtà un cocktail che merita di stare nella lista. Perché? Perché i sour (miscelati dal sapore doleamaro) sono fondamentali, e il Cosmopolitan è semplicemente il miglior Vodka Sour al mondo.

Ingredienti:
40 ml di vodka agli agrumi
15 ml di triple sec (Cointreau, preferibilmente)
15 ml succo di mirtillo
Succo di lime (fresco, fresco, fresco)

daiquiri

5. DAIQUIRI

Quello originale. Sì, è vero, le sue variazioni (frozen, con mirtilli, banane, manghi,…) sono oneste e gustose, ma quello originale è tutt’altro.

Ingredienti:
6/10 Rum Bianco
3/10 Succo di Lime o Limone
1/10 Sciroppo di Zucchero di Canna

Shakerate con ghiaccio e servire nella Coppa da Cocktail.

irish coffee

6. IRISH COFFEE

Una volta per tutte: non è una bevanda dolce. Di zucchero ce ne va davvero poco, non insistete a descriverlo come il vostro drink preferito per fare colazione con la brioche.

Ingredienti:
3/10 Whiskey Irlandese
5/10 Caffè caldo
2/10 Crema di Latte
1 cucchiaino di Zucchero di Canna

Nel bicchiere da Irish Coffee versate lo zucchero di Canna, il caffè caldo ed il whiskey Irlandese. Portate a ebollizione la parte liquida. Controllate che lo zucchero sia sciolto e infine versate la crema di latte, precedentemente emulsionata nello shaker, facendola scorrere lungo il dorso di un cucchiaio. Abbiate cura che rimanga in sospensione, perfettamente separata dal caffè.

cocktail last word

7. LAST WORD

Nato a Detroit durante il proibizionismo si è praticamente perso nell’oblio per decenni, fino a quando, in tempi abbastanza recenti, è stato finalmente riscoperto.

Ingredienti:
1/4 gin
1/4 succo di lime appena spremuto
1/4 maraschino
1/4 Chartreuse verde

Riempite uno shaker con gli ingredienti e il ghiaccio e agitate energicamente per 10 secondi. Poi servite.

mai tai

8. MAI TAI

Una bevanda esotica da sorbire d’inverno per sentirsi in vacanza su una spiaggia polinesiana. Da servire d’estate per rinfrescarsi e immaginare una dolce brezza che accarezza il viso. Da assaporare in ogni occasione, ecco.

Ingredienti:
3/5 rum giamaicano
1/5 succo di lime
1/5 curaçao

Guarnite con la menta.

cocktail manhattan

9. MANHATTAN

Il classico, fatto con Rye whiskey, la scelta tradizionale, vermut dolce e bitter.

Ingredienti:
7/10 Rye o Canadian Whiskey
3/10 Vermouth Rosso
1 goccia di Angustura

Preparatelo nel mixing glass ghiacciato servitelo nella coppetta da cocktail. Si decora con una ciliegina rossa.

cocktail margarita

10. MARGARITA

Messico! La ricetta originale lo vuole piuttosto forte, quindi se non amate gli eccessi (soprattutto le conseguenze), sentitevi liberi di alleggerirlo.

Ingredienti:
5/10 Tequila
3/10 Triple Sec
2/10 Succo di Lime o Limone

Preparatelo nello shaker con ghiaccio. Servitelo nella coppa da cocktail bordata di sale.

cocktail martini

11. MARTINI

Vogliamo ricordare James Bond anche questa volta? No, dai. Celebriamo questa splendida ricetta solo leggendola e preparandola.

Ingredienti:
2/4 gin secco
1/4 vermouth dry
1/4 pizzico di arancio amaro (facoltativo, ma fortemente consigliato)

Bevetelo rilassati.

cocktail mint julep

12 MINT JULEP

Per assicurarsi il successo seguire queste regole: non abbiate pietà con la menta, schiacciatela con tutta l’energia che avete; sgranaree invece con delicatezza il ghiaccio.

Ingredienti:
80 ml bourbon, da gustare
1 cucchiaino di zucchero, a piacere, sciolto in 1 cucchiaino di acqua
8-10 foglie di menta fresca
Rametti di menta, per guarnire
ghiaccio tritato

Fate sciogliere lo zucchero. Aggiungete le foglie di menta e schiacciatele. Riempite per metà il bicchiere con ghiaccio tritato e aggiungete il bourbon. Riempite infine il bicchiere con ghiaccio tritato e mescolate. Servire con una cannuccia corta per annusare la menta mentre sorseggiate.

negroni

13. NEGRONI

Chi non ama il Negroni non è mio amico. Il mix tra il dolce e l’amaro, l’impagabile sensazione di freschezza. Uno dei simboli italiani del bere, amato in Italia (anche nella sua declinazione “sbagliata” milanese, con lo spumante al posto del gin) e celebrato all’estero.

Ingredienti:
1/3 Gin
1/3 Vermouth Rosso
1/3 Bitter Campari

Preparatelo direttamente nel bicchiere, con il ghiaccio. Aggiungete mezza fetta d’Arancia.

old fashioned

14. OLD FASHIONED

Venerabile tra i cocktail: è forte, ma non troppo, è dolce, ma non troppo, e più importante, si prepara in un momento e regala 5 minuti di paradiso.

Ingredienti:
40 ml Bourbon Whiskey
1 zolletta di Zucchero
2 Gocce di Angustura
1 Spruzzo di Soda Water

Preparatelo in un bicchiere Old Fashioned, con ghiaccio. Aggiungete mezza fetta di arancio, scorza di limone e due ciliegine rosse.

ramos gin fizz

15. RAMOS GIN FIZZ

Molto meglio usare il mixer per questo drink perfetto in un caldo pomeriggio estivo. A meno che non vogliate tonificare le braccia. Comunque, se vi gira, potete berlo anche per colazione o per il brunch.

Ingredienti:
60 ml gin
Panna
1 albume d’uovo
15 ml di succo di limone
15 ml succo di lime
2 cucchiaini di zucchero
2-3 gocce di acqua di fiori d’arancio
Seltzer

Mettete tutto (tranne il seltz) in uno shaker. Shakerate per almeno due minuti, con il ghiaccio. Versate in un bicchiere e aggiungere il seltz a piacere.

sazerac

16. SAZERAC

Originario di New Orleans, poco conosciuto da noi. Un solo sorso del suo sapore vigoroso e magicamente tutte le domande esistenziali trovano risposta.

Ingredienti:
1 cucchiaino di zucchero
Peychaud Bitter
60 ml rye whisky
1 cucchiaino di Herbsaint, Pernod, o assenzio
scorza di limone

In un mixing glass unite lo zucchero, il bitter e qualche goccia d’acqua. Mescolate fino a quando lo zucchero non si è sciolto, aggiungete il Rye whisky. Poi unite molto ghiaccio e mescolate per 30 secondi.

sidecar

17. SIDECAR

Cugino lontano del Margarita, non è proprio uguale ma somiglia abbastanza. Una volta in grado di preparare l’antenato, preparare questo sarà un gioco da ragazzi. La differenza tra i due? Uno si sorseggia immaginando il mare, l’altro un camino.

Ingredienti:
6/10 Cognac
3/10 Cointreau
1/10 Succo di Limone

Preparatelo nello shaker con ghiaccio. Servitelo nella coppa da cocktail.

vieux carrè

18. VIEUX CARRÉ

Di nuovo New Orleans, di nuovo un drink indimenticabile, che affonda le origini negli anni ’30.

Ingredienti:
1/2 cucchiaino di Benedictine
Peychaud Bitter (una spruzzata)
Angostura
1/3 di Rye whisky
1/4 di Cognac
1/4 di Vermouth dolce

Unite tutti gli ingredienti in un mixing glass e colmate con il ghiaccio. Mescolate per 20 secondi e versate in un bicchiere.

whiskey sour

19. WHISKEY SOUR

Cocktail ufficiale dell’IBA, è cosiddetto pre-pasto, aperitivo se preferite, semplice e delizioso. Il succo di limone fresco è la chiave, la marca di whisky scelta fa la differenza.

Ingredienti:
4/10 Bourbon Whiskey
4/10 Succo di Limone
2/10 Sciroppo di Zucchero
Gocce di Albume (Opzionale)

Shakerate con Ghiaccio e servite nella coppa da cocktail. Molto richiesto anche on the rocks con 1/2 fetta di arancia e ciliegina.

[Crediti | Seriouseats.com, Digispace, immagine di copertina: Luxirare]