di Massimo Bernardi 1 Febbraio 2015
Il meglio della settimana

1. La riconosci subito l’aria smarrita del forestiero che vuole mangiare bene a Firenze, città turistica dove l’inganno del tradizionale è dietro l’angolo. Sarà per questo che la nostra lista di trattorie rimaste straordinariamente uguali, autentiche, senza sconfinare nella macchietta, dove si spendono meno di 30/35 Euro, ha avuto tanto successo.

2. Stesso spirito con cui si guardava dal buco della serratura, così abbiamo letto i 19 ingredienti delle patate fritte McDonald’s. C’è voluto un po’ ma alla fine abbiamo trovato anche le patate.

3. Tra noi e le 50 foto più belle della Coppa del mondo di pasticceria 2015, vinta dall’Italia, c’è stata proprio tensione erotica.

4. L’ultimo hamburger venduto da McDonald’s in Islanda prima della chiusura nel 2009 è ancora integro. Mummificato. Molto meglio meglio della chirurgia estetica.

5. Come cucinare le castagnole. Niente errori questo Carnevale.

6. Volantino: la dipendenza da cibo chic si cura con le offerte “gourmet” dei supermercati italiani scelte da Dissapore questa settimana.

7. El coq: cosa c’è nel menu da 24 Euro di Lorenzo Cogo, il più giovane chef stellato d’Italia.

8. Il galletto con patate al forno comprato in rosticceria? Non se ne parla nemmeno.

9. Perché, a 25 anni dalla pubblicazione, White Heat di Marco Pierre White continua a essere il libro più rivoluzionario mai scritto da uno chef.

10. Chi fa cosa nella brigata di dsala di un ristorante stellato.

1