di Chiara Cajelli 28 Febbraio 2020
cheesecake New York cheesecake con lamponi

La cheesecake è un dolce tipicamente statunitense, a base – a prescindere dalle mille varianti – di biscotti secchi compattati sul fondo e una crema composta da formaggio (“cheese”). L’unica versione cotta in forno è anche quella emblematica, che porta il nome della città di provenienza: la New York cheesecake.

Siamo abituati a fare le cheesecake con solo una tipologia di formaggio, ma sapete quanti e quali formaggi usare in alternativa? Oltre al philadelphia ci sono il quark, la ricotta, il mascarpone e la robiola, scelte altrettanto valide e molto interessanti soprattutto in base ai vari abbinamenti.

Formaggio spalmabile Philadelphia

New York cheesecake

Il formaggio philalephia è conosciuto in tutto il mondo per la sua consistenza unica e vellutata, ma anche per quel sapore a metà tra dolce e salato che lo rendono unico. Si tratta anche del formaggio più strettamente collegato alla classica e originale New York cheesecake che, come vi abbiamo anticipato nell’introduzione, è l’unica cheesecake per cui è prevista una cottura in forno.

Ecco qui, tutte per voi, due ricette: la classica New York cheesecake e una cheesecake senza cottura e a base di philadelphia.

Ricotta

cheesecake con mirtilli

La ricotta – sì, lo so che non è un formaggio a tutti gli effetti – è una delle più valide alternative al formaggio spalmabile, nonché l’unica alternativa in gradi di “alleggerire” la cheesecake. Ecco cosa possiamo dirvi a riguardo:

  • potete usare sia la ricotta in purezza, sia la ricotta unita a formaggio spalmabile;
  • evitate la ricotta confezionata, perché troppo morbida e poco saporita (in genere);
  • optate per la ricotta fresca, ad esempio la ricotta romana;
  • lasciate scolare la ricotta in frigorifero per qualche ora prima di usarla

Vi suggeriamo due ricette di cheesecake con la ricotta: ecco la skinny cheesecake bars e la cheesecake alla mandorla.

Mascarpone

cheesecake al cioccolato con panna

In moltissimi ritengono che il formaggio spalmabile sia troppo sapido per un dessert, e preferiscono quindi un’alternativa altrettanto corposa e compatta, ma neutra di sapore: è il mascarpone. Gli accorgimenti da tenere in considerazione sono gli stessi elencati per la ricotta: mascarpone in purezza o abbinato ad altri formaggi, no mascarpone confezionato, sì al mascarpone fresco.

Ecco una ricetta stupenda di cheesecake al cioccolato e senza cottura.

Quark

cheesecake alla fragola

Il formaggio che più si avvicina al philadelphia e alla perfezione per la New York cheesecake è il quark: esiste in molte varianti e, in Germania ad esempio, è quasi simile alla ricotta. Nella versione cremosa è perfetto per una cheesecake sia cotta che senza cottura, come questa con cioccolato bianco.

Robiola

cheesecake con kiwi

Che bontà, la robiola: è un formaggio fresco cremoso e spalmabile, tendenzialmente più “spumoso” rispetto agli altri e dal sapore abbastanza dolce. Si presta molto bene per le cheesecake sia fruttate che ricche di cioccolato.

Una ricetta di cheesecake con la robiola? Eccola qui, con tanta bella frutta!

Yogurt greco colato

cheesecake in barattolo

Lo yogurt greco è una magnifica alternativa per le cheesecake senza cottura, per usarlo senza unirlo ad altri formaggi avete due soluzioni: o lo lasciate morbido e componete una cheesecake alternativa e al cucchiaio, oppure dovete incorporare parecchia gelatina alimentare.

Un esempio di cheesecake che abbina sia robiola che yogurt greco? La nostra cheesecake in barattolo con lemon curd!