cucina veneta

ultimi post

La cucina veneta è fatta di piatti nati non solo dalla geografia e dal territorio, ma anche dall’influenza subita negli anni, da popoli e culture anche molto diverse da quelle nostrane, un chiaro esempio ne è l’influenza orientale che troviamo in molti piatti veneti e più nello specifico veneziani, che utilizzano le spezie ed il riso, proveniente dagli scambi commerciali della Repubblica di Venezia.
Tra i piatti più famosi troviamo senza dubbio il fegato alla veneziana e le sarde in saor, tipiche della laguna ma diffuse in tutto il veneto, per non parlare poi del baccalà mantecato o dei risi e bisi, il piatto povero per eccellenza con un sapore inimitabile.
Troviamo però anche piatti sostanziosi, prepararti inizialmente per affrontare gli inverni rigidi, sfruttando le materie prime che il territorio offriva ed ecco che molti dei piatti più famosi si accompagnano alla polenta, un piatto povero ed economico ma corroborante e altamente nutriente, non mancano poi piatti a base di pesce, soprattutto sulla costa e di radicchio, di Treviso, di Castelfranco e di Chioggia, cucinato nei modi più disparati, dallla semplice cottura alla brace fino alla frittura.
Ecco dunque un elenco dei piatti che non possono mancare se si parla di cucina veneta.

Primi piatti

  • Risi e bisi: un piatto povero, semplicemente riso e piselli, conditi con prezzemolo, sale e pepe
  • Bigoli di Bassano: o bigoi de Bassàn, si diversificanoo dagli altri perchè prepatrati con farina di grano saraceno e quindi visivamente sono più scuri e al palato più rustici
  • Risotto di go: un risotto complesso, che rende omaggio al ghiozzo, pesce tipico della laguna, con le sue carni si prepara il brodo con cui si cuocerà il riso poi
  • Spaghetti alla busara: un primo piatto di origine triestina che qui viene rivisitato, con scampi, pomodoro e peperoncino
  • Gnocchi con la fioreta: tipica delle zone di montagna, soprattutto veronesi e vicentine. In questo piatto al posto delle patate l’impasto degli gnocchi viene fatto con la fioreta, una ricotta molto liquida prodotta nelle malghe
  • Secondi piatti

    Baccalà alla vicentina: sembra che la ricetta risalga addirittura al XV/XVI secolo, è un piatto a base di baccalà essiccato, cipolla, farina, olio e latte, servito ovviamente con polenta

  • Polenta e soppressa: utilizzato più come aperitivo che secondo piatto, la classica polenta con la soppressa DOP vicentina, il salume morbido e cremoso dal gusto speziato
  • Sarde in saor: utilizzatissime le sarde in laguna, queste sono fritte e immerse nella cipolla appassita a fuoco lento, nello stesso olio di cottura delle sarde, a fine cottura vengobo aggiunte pinoli e uvetta e annaffiato il tutto con aceto
  • Fegato alla veneziana: uno dei piatti più iconici della città, il fegato viene cotto con cipolle bianche, olio e solo alla fine un goccio di vino bianco
  • Sepe col nero: seppie cotte con olio, aglio, prezzemolo, vino bianco e naturalmente nero di seppia
  • Focaccia veneta: tipica del periodo pasquale, la fugassa è una sorta di antagonista della colomba, nata come ricetta povera, fatta di ingredienti semplici, si narra che inizialmente venisse preparata in occasione di fidanzamenti, il promesso sposo nascondeva all’interno un anello, da regalare alla futura sposa
  • Dolci

  • Tiramisù: il dolce più conosciuto nel mondo, la paternità è contesa tra il Veneto e il Fiuli Venezia Giulia, che sembra attualmente in vantaggio
  • Pinsa: è una torta contadina che non ha un’unica ricetta, si preparava con il pane raffermo aggiungendo ingredienti che la stagione offriva, alcuni aggiungono frutta secca e fresca. Oggi si prepara a gennaio, quando cominciano ad accumularsi gli avanzi dei cenoni di Natale
  • Scoprite con Dissapore come realizzare in casa le pietanze della cucina veneta, quali sono i migliori ristoranti in Italia che propongono questo tipo di piatti e tutte le curiosità in ambito gastronomico.

    Risotto all’Amarone

    Il risotto all'Amarone è un primo piatto di sicuro effetto, eppure è semplicissimo da preparare. Il trucco è usare solo materie prime eccellenti, e coniugare tutti i prodotti più tipici del territorio veronese: dal vino al riso, dal formaggio al midollo.

    0 commenti

    Mozzarella in carrozza

    La ricetta della mozzarella in carrozza, una ricetta povera della nostra tradizione, pane raffermo farcito con mozzarella, passato nell'uovo ed infine fritto

    0 commenti

    Crostoli ripieni di marmellata

    La ricetta dei crostoli ripieni di marmellata, dolci tipici veneti per il Carnevale. Si tratta di un guscio di pasta frolla farcita con un'abbondante cucchiaiata di confettura e infine fritti in olio caldo.

    0 commenti

    Baccalà alla vicentina al forno

    La ricetta del baccalà alla vicentina al forno, una ricetta della tradizione veneta preparata in modo semplice e più veloce, senza però rinunciare al sapore.

    0 commenti

    Fegato alla veneziana

    La ricetta del fegato alla veneziana, uno dei capisaldi della cucina veneta, preparato con fegato di vitello o di maiale e cipolla, rigorosamente quella bianca di Chioggia.

    0 commenti

    Risi e risotti tipici del Veneto, dal risi e bisi al risotto alla bechera

    Pochi ingredienti contribuiscono a definire l’identità del Veneto come il risi e risotti. Inizialmente importato dal Levante e venduto nelle spezierie, inizia ad essere coltivato verso il 1520, estendendosi all’area della bassa veronese e padovana, a cominciare, per iniziativa dei Duchi d’Este, dal Polesine e dal Delta del Po. Economico e versatile, diventa l’accompagnamento praticamente ...

    0 commenti