Salame nostrano dolce di Mariga: richiamo per rischio microbiologico

Richiamo sul sito Salute.gov: ritirato dal commercio un lotto del Salame nostrano dolce di Mariga a causa di un rischio microbiologico

salame

Ancora un richiamo sul sito Salute.gov dopo quelli inerenti i Semi di lino e Semi mix per insalate di Bio, i Chocolate Cookies di Merba e i Popcorn per forno a microonde di Nezin: è stato ritirato dal commercio, infatti, un singolo lotto del Salame nostrano dolce di Mariga a causa di un rischio microbiologico. Sul sito la data di pubblicazione dell’allerta è quella del 16 maggio 2023, mentre sull’avviso di richiamo vero e proprio in questo caso non è indicata la data dei controlli effettivi.

Salame nostrano dolce di Mariga: richiamo per Listeria

salame mariga

La denominazione di vendita esatta del prodotto interessato dal richiamo è Salame nostrano dolce, mentre il marchio del prodotto è Mariga. Il marchio di identificazione dello stabilimento o del produttore è IT 805L CE, mentre il nome o ragione sociale dell’OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato è Mariga Giuseppe & C. Sas. Sull’avviso di richiamo in questo caso non è indicata la sede dello stabilimento di produzione.

Il numero del lotto di produzione coinvolto nel richiamo è 41/2023. Nell’avviso di richiamo, in questo specifico caso, non è stata indicata la data di scadenza o il termine minimo di conservazione. L’unità di vendita, invece, è rappresentata dalla confezione da 0.800 kg circa.

LEGGI ANCHE E’ sicuro consumare il cibo dopo la data di scadenza indicata in etichetta?

Il motivo del richiamo è un rischio microbiologico, più precisamente è stata riscontrata la presenza di Listeria durante le normali procedure di autocontrollo. Nelle avvertenze viene solo specificato di ritirare il numero di lotto sopra indicato del prodotto in questione là dove presente sugli scaffali. Ovviamente in questi casi l’indicazione è sempre quella di non consumare il suddetto numero di lotto del prodotto in questione se già acquistato e presente in casa.

Ricordiamo, poi, che la Listeria monocytogenes è responsabile della patologia nota come listeriosi, un’intossicazione alimentare che, talvolta, nei soggetti adulti e sani può decorrere in forma quasi asintomatica.

Nella maggior parte dei casi, però, provoca sintomi simili a quelli di tutte le altre forme di gastroenterite:

  • nausea
  • vomito
  • diarrea
  • dolore addominale
  • ogni tanto febbre

Solo che negli anziani o nei pazienti immunodepressi sono state segnalate forme decisamente più gravi, come encefaliti, meningiti e anche setticemia.

Se siete interessati ad altri richiami per rischio microbiologico, ecco che di recente sono stati anche ritirati dal commercio alcuni lotti del Bastone e Filone di salame di Colombo Luigi, della Fontina DOP di Regione Che Vai, delle Uova da allevamento a terra pasta gialla di Antonelli, del Salame Baguette di Salumificio Colombo Luigi e del Tomino classico Fior Fiore di Coop.