di Massimo Bernardi 9 Maggio 2010

1 – Il conto della serva. Questa settimana ci siamo chiesti perché le mangiatoie di lusso italiane costino il doppio del Noma di Copenhagen, non esattamente un ristorante qualsiasi, visto che è stato appena eletto il migliore del mondo.
2 – Va bene, prendere per il naso Gerard Depardieu è facile. Ma con la storia dei 370 euro per “sei antipasti” in un ristorante di Lecce, il sospetto è che sia stato lui a prendere per il naso noi.
3 – Capire se “bio è meglio” senza seguire stelle polari. O almeno provarci.
4 – Stasera pesce… qual è il vostro preferito?
5 – Ho visto il ristorante del futuro. Biglietti come al cinema. Conti pagati prima attraverso il sito internet. Sconti a chi mangia negli orari meno richiesti come per le linee aeree.
6 – Cose che è necessario io riesca a comprendere: i datteri di mare non si mangiano.
7 – Questa settimana abbiamo elencato i 5 pasti aerei peggiori di tutti i tempi. E i vostri?
8 – Settimana inattesa per i nostalgici di Fulvio Pierangelini. Riapre il Gambero Rosso, l’ex ristorante del mai dimenticato chef, e forse forse abbiamo scoperto il suoe erede.
9 – Ultima parte della serie “Il vangelo della bistecca perfetta”: Come si cuoce la carne (episodi precedenti: Prima parte: l’inizizione. Seconda parte: la full immersion. Terza parte: il dubbio tra filetto e costata).
10 – Sorpresa! Gli Ogm potrebbero essere una specie in via d’estinione.