Gualtiero Marchesi

Le guide dei ristoranti Gambero Rosso/Espresso del 1991

Mangiare Fuori •

20 anni dopo i ristoranti italiani sono i migliori del mondo?

Dopo l’uscità quasi contemporanea delle due principali guide italiane ai ristoranti, Espresso e Gambero Rosso 2011, e la conseguente ubriacatura di dati (mettiamoci anche l’inevitabile codazzo di polemiche pro e contro, ma son sicuro che la rossa Michelin metterà tutti d’accordo) son voluto tornare indietro nel tempo per confrontare i risultati di oggi con quelli […]... CONTINUA

Mangiare Fuori •

Cose mai viste | Difendere le guide ai ristoranti da Gualtiero Marchesi

Quando parla Gualtiero Marchesi, io prendo appunti in silenzio. Il Mosè della cucina italiana è lui, uno che ha aperto le acque con il primo ristorante italiano tristellato da Michelin. Non ci piove. Dopo di che mi chiedo se sia lo stesso Marchesi a parlare nel video lì sopra, perché sentendolo son stato preso dallo sconforto. […]... CONTINUA

Mangiare Fuori •

Argh! Se anche Gualtiero Marchesi si converte all’iPad significa che sono questi i ristoranti del futuro

Piangete come fontane al pensiero di ordinare da un iPad? Non mi rivolgo ai nerd (come te e me), gente poco raccomandabile che ha come stella polare la più bieca tecnologia. No, non siamo noi i frignatori. Parlo alle persone normali che vanno al Marchesino di Milano (normali?), se dico sciurette e cummenda sembra una […]... CONTINUA

Mangiare Fuori •

Mostre: Gualtiero Marchesi Greatest Hits

Adesso, quando Gualtiero Marchesi finisce di parlare, io batto educatamente le mani. Ma nel frattempo, quanti sbadigli. Lui è sempre stato il migliore pubblicitario di se stesso, il problema è che oggi non parla che di Gualtiero Marchesi. La cucina, la chimica, la musica, l’arte esistono solo in quanto espressioni di Gualtiero Marchesi. Ma lo […]... CONTINUA

Mangiare Fuori •

Di cosa parliamo quando parliamo di connubio tra cucina e design?

Se adesso che apre a Milano il Salone del Mobile 2010 (14-19 aprile), qualcuno ricomincia a menarla con la storia del connubio tra cucina e design, non è che, caro lettore, chiedo con urgenza i lavori forzati. Però, non so sei sei d’accordo, il problema è che il grado di utilità dei progetti di chef […]... CONTINUA

Mangiare Fuori •

Dalla carne di manzo kobe alla cucina fusion, quante meteore abbiamo bruciato in questi anni?

E in un attimo, orecchiando una conversazione, sentire il bisogno di catalogare le mode esplose nell’ambiente. Imprescindibili per un istante, poi repentinamente svanite nel nulla. La conversazione era sull’inderogabilità, in questo preciso momento storico, di togliere le tovaglie dai tavoli dei grandi ristoranti, come già il Moma Noma di Copenaghen e da qualche giorno, Le […]... CONTINUA

Mangiare Fuori •

Se il servizio perfetto è quello che non si fa notare, allora Il Marchesino ha un problema

Non credo che il critico gastronomico Valerio M. Visintin abbia un vero pubblico tra i gastrofanatici. No, il suo obiettivo è infastidirli, e a onore del suo buon nome ci riesce sempre. Ogni volta che lo leggi c’è un passaggio che ti fa pensare: “ecchecca**o, non mi hai neanche detto cosa ti è piaciuto”. E […]... CONTINUA

Mangiare Fuori •

La frase del giorno

Dio, non è necessario che tu faccia perdere Io e Marilyn di Leonardo Pieraccioni nella fatale guerra dei cinepanettoni con Natale a Beverly Hills di Neri Parenti. Ma almeno, fallo soffrire. Così impara a fare battute su Gualtiero Marchesi. E soprattutto, a chiamare Vissani col suo vero nome. Gianfranco, si chiama Gianfranco.... CONTINUA

Mangiare Fuori •

I cuochi sono indiscutibilmente soggetti al giudizio dei critici? Di Ezio Santin e altre storie

Riapriamo il libro Guida Michelin Italia 2010 al capitolo Ezio Santin. Come avete saputo seguendo il liveblog di Dissapore dalla Triennale di Milano, lo chef del ristorante Antica Osteria del Ponte di Cassinetta di Lugagnano (MI), un pezzo di storia della cucina italiana, ha spiegato alla Michelin di non essere più interessato a comparire sulle […]... CONTINUA

Mangiare Fuori •

La frase del giorno

Come ogni volta che deve promuovere un nuovo libro, oggi Arrigo Cipriani dell’Harry’s Bar di Venezia (e molto altro) si è tolto qualche sassolino. [Corriere del Veneto]... CONTINUA

Mangiare Fuori •

Cose che si dicono sulla guida Ristoranti d’Italia 2010 del Gambero Rosso

Da qualche giorno, buona parte dei gastrofanatici il cui cognome non cominci per “Per”, e finisca per “rotta”, si chiede cosa capiterà nell’edizione 2010 della guida ai ristoranti d’Italia del Gambero Rosso (esclusa pure Clara Barra, che della guida è curatrice insieme a Giancarlo Perrotta). Dicono/Abbiamo sentito (o abbiamo sentito perché dicono) che Carlo Cracco […]... CONTINUA

Mangiare Fuori •

Ristoranti | Mi ricordo, sì, mi ricordo

A Milano, il Gualtiero Marchesi di via Bonvesin della Riva aveva preso la seconda stella Michelin. I giornali si facevano con il ticchettio contemporaneo di 100 Olivetti. Colpivano le Brigate Rosse, Fabrizio De Andrè era stato rapito dall’Anonima Sarda. Il Gambero Rosso di Stefano Bonilli sarebbe arrivato 7 anni dopo. Il piatto di unità nazionale […]... CONTINUA