Bye bye anno bisesto: cos’abbiamo letto, condiviso e commentato di più nel 2012

È citazionismo, è riferimento metaculturale, è stratificazione di livelli di lettura. In altre e meno oscure parole, è la classifica dei post più letti e più commentati del 2012 su Dissapore. Con doveroso supplemento su quali sono stati chef, ricette, eventi e ristoranti dell’anno che finisce: non necessariamente i migliori, diciamo i più popolari. Dovevano […]

Dissapore, il meglio del 2012

È citazionismo, è riferimento metaculturale, è stratificazione di livelli di lettura. In altre e meno oscure parole, è la classifica dei post più letti e più commentati del 2012 su Dissapore. Con doveroso supplemento su quali sono stati chef, ricette, eventi e ristoranti dell’anno che finisce: non necessariamente i migliori, diciamo i più popolari. Dovevano essere questi? Altri? Fallimento educativo di Dissapore? Totalmente disinteressati?

Gli aspiranti biografi, infine, trovano analoghe liste di fine anno del 2009, 2010 e 2011.


post più letti, 2012, dissapore

1. Come comprare il Parmigiano Reggiano “caduto” dopo il terremoto di Massimo Bernardi (letto 72.696 volte).
2. Crash test per capire se il Bimby vale le 900 cucuzze di Massimo Bernardi.
3. La ricetta perfetta: macarons di Silvia Fratini.
4. Nei peggiori bacari di Venezia (cit.). Dove mangiare bene con poco si può di Massimo Bernardi.
5. Diamo ordine al caos delle gelaterie artigianali: le 25 migliori d’Italia di Massimo Bernardi.

(1) Il terremoto che a fine maggio flagella l’Emilia Romagna fa crollare le scalere, gli scaffali alti fino a 10 metri per la stagionatura del Parmigiano Reggiano. Bilancio drammatico: danni per 100 milioni di euro. Parte la gara di solidarietà per aiutare i caseifici danneggiati, tutti chiedono a Dissapore come comprare il formaggio. (2) Moltissima curiosità per il crash test del Bimby, l’amato robot da cucina della Workwerk. (3) La ricetta più letta del 2012 è quella dei macarons: in arrivo rinnovate accuse di gastrofighettismo. (4 e 5) Le congetture sul forte interesse per bacari e gelaterie come eredità della crisi economica sono probabilmente sensate.


post più commentati, dissapore, 2012

1. Come comprare il Parmigiano Reggiano “caduto” dopo il terremoto di Massimo Bernardi (719)
2. Ho pranzato al Noma di Copenhagen, ora posso morire felice di Sara Porro (347)
3. Carne sì carne no. Posso essere carnivoro ma etico come i vegetariani? di Adriano Aiello (271)
4. Eataly Roma: quella cacio e pepe a 20 euro non s’ha da fare. Al limite s’ha da fare meglio di Fabio Cagnetti (262)
5. I no romani che aiutano a crescere: no, cara figherrima gelateria, io la panna non la pago di Lorenza Fumelli (256).

(1 e 2) Terremoto a parte, inizia la giurisdizione del Noma sul 2012 di Dissapore: se per la World’s 50 Best il ristorante di Copenhagen è dal 2010 il migliore del mondo, quest’anno ha stregato anche i nostri lettori. (3) Impossibile sfuggire al thread sulla scelta vegetariana. (4 e 5) Nuovi e radicati tic romani (Eataly e la panna sul gelato aggratis).


Chef 2012, dissapore

1. Rene Redzepi
2. Carlo Cracco
3. Massimo Bottura
4. Davide Scabin
5. Davide Oldani

(1) Redzepi über alles. (2) Anche il 2012, come il precedente, è stato l’anno di Cracco. (3) Il numero uno. (4) Tra alcol test positivi, fascino magnetico e grande cucina, per Dissapore Scabin resta un riferimento. (5) Cuochi pop.


ristorante del 2012, Noma, dissapore

1. Ho pranzato al Noma di Copenhagen, ora posso morire felice di Sara Porro.
2. Gabriele Bonci e Teo Musso: Prepariamoci a vivere in una Roma con più No.Au di Lorenza Fumelli.
3. Recensione istantanea e provvisoria di Pisacco, nuovo ristorante a Milano di Sara Porro.
4. Siamo stati a L’è maiala, il primo ristorante d’Italia con baratto di Leonardo Romanelli.
5. Voglio mangiare tutti i giorni da “Un posto a Milano”. Nicola Cavallaro mi vuoi adottare? di Cristina Scateni.

(1) Giassai. (2) Nella classifica di fine anno di Dissapore poteva mancare Gabriele Bonci? No, seriamente. (3) Quanto a nuove aperture Milano non è Roma, ma cose interessanti ci sono state, vedi Pisacco, consulente Andrea Berton rimosso dal Trussardi alla Scala, primo caso di querelle legata a un ristorante che ha assunto toni calcistici. (4 e 5) Mangiare fuori e la decrescita felice, esempi più e meno riusciti.


Macarons, ricetta del 2012, dissapore1. La ricetta perfetta: macarons di Silvia Fratini.
2. La ricetta perfetta: tortelli di zucca di Silvia Fratini.
3. Come cucinare la… Parmigiana di melanzane perfetta di Silvia Fratini.
4. Come fare la pizza napoletana (quasi) perfetta in casa di Massimo Bernardi.
5. A video-lezione di pizza da Gabriele Bonci (volume 1) di Lorenza Fumelli.

(1) Se prescindiamo dai macaron, eccezione che conferma la regola, sono tutti classici della cucina italiana. (2,3,4,5) Nelle ricette i lettori di Dissapore sono tradizionalisti, e amano incondizionatamente la pizza. Già, la pizza: nel 2012 la pizza è rifiorita.


Evento del 2012, dissapore1. Guida Michelin 2013: novità e risultati (3 stelle a Crippa comprese) di Lorenza Fumelli.
2. Eataly Roma: Guida per l’uso di Fabio Cagnetti.
3. Guida Gambero Rosso Ristoranti 2013 di Lorenza Fumelli.
4. Guida ristoranti Espresso 2013: Bottura, e due! di Andrea Gori.
5. Liveblog Masterchef Italia 2: il ritorno di Sara Porro.

Dirette e liveblog, (5) se di programmi tivu poi, non ne parliamo, sono format acchiappalettori. (1, 3, 4) Anche nel 2012 benissimo le presentazioni delle guide ma ‘sta volta abbiamo trasformato in diretta persino la pre-apertura di Eataly Roma.

Un 2013 succulento a tutti i lettori di Dissapore.

[Crediti | Immagini: Dissapore, Guardian]

fine anno
Potrebbe interessarti anche