di Chiara Cajelli 10 Agosto 2020
pasta-ncasciata

Si avvicina il mezzogiorno più temuto dell’anno, il pranzo di Ferragosto: 30 gradi percepiti 38, birra a volontà, la griglia infiammata e l’impavido grigliatore designato che si sacrifica e ustiona per sfamare la brigata, chili di insalata di riso, innumerevoli spiedi, il cocomero più grande del creato fatto a brandelli da grandi e piccoli, una “location” totalmente priva di ombre e refrigerio. Vi suona famigliare?

Immergiamoci tutti insieme nelle migliori ricette di Ferragosto, esplorando lidi ormai fin troppo conosciuti ma che – eppure – non bastano mai e ci fanno sentire sempre a casa. Partiamo anche dai 10 piatti più presenti sulla tavola italiana in questa occasione, secondo l’indagine di Cna agroalimentare.

Carpione

carpione

La dieta dell’estate è in salsa piemontese, non smetteremo mai di ripeterlo: prendete esempio dal carpione, che in barba alla calura se ne sta lì fresco fresco a ben celare marinate bollenti su pollo, uova e pesci fritti interi. Una vera goduria acidula perfetta per il Ferragosto (dopotutto bisogna evitare di sudare mangiando, mica stare leggeri..), non solo perché gusto e temperatura di servizio lo rendono il piatto estivo perfetto per le Feste, ma perché è caldamente consigliato prepararlo un paio di giorni prima, affinché le proteine animali assorbano meglio il sughetto.

Così, il 15 di agosto, vi basterà scoprire la pirofila. Cucinare il carpione è una sciocchezza, se sapete come farlo.

Pasta ‘ncasciata

pasta-ncasciata_golosa

Dal profondo Nord all’estremo Sud, il piatto preferito del commissario Montalbano è la versione messinese della pasta al forno siciliana, rigorosamente con Caciocavallo (no mozzarella!), melanzane fritte e generoso ragù. Un piatto “d’importazione”, per il soggetto di Andrea Camilleri, che se seguirete questa guida al piatto di sicurò farà la sua figura in tutta Italia. Figuriamoci all’estero.

Pollo ai peperoni

pollo con peperoni

Ebbene sì, il pollo ai peperoni è tra i dieci piatti che gli italiano preferiscono in assoluto per questo giorno speciale di piena estate. E chi siamo noi per non suggerire la nostra versione? Peperoni di tutti i colori, tocchi di pollo intero, aglio, rosmarino e una bella rosolatura lenta in padella. Se preferite una versione più fresca e leggera, passate alla ricetta messicana con lime.

Parmigiana di melanzane

parmigiana di melanzane

Davanti alla parmigiana di melanzane, amici, non si può che stare zitti e mangiare con tutto l’entusiasmo che il nostro cervello può produrre. Che siano fritte o al forno, che ci sia uno degli 11 imperdonabili errori da non fare, che sia a modo nostro o a modo tradizionale, è sempre buona.

Parmigiana di zucchine

E a proposito di parmigiana: l’avete mai provata di patate o di zucchine? Con le zucchine acquista immediatamente un pizzico di freschezza in più, soprattutto se si aggiunge un po’ di menta. Il principio è lo stesso, ma potete decidere di omettere il pomodoro e lasciarla bianca. Tranquilli, non vi scaldate gli animi: la parmigiana di melanzane è sacra, ma non andiamo in prigione se ci lasciamo tentare da una delle molte buonissime varianti, no?

Insalata di mare

insalata di mare

Mare profumo di mare… ovunque voi siate. L’insalata di mare è un antipasto (o un secondo?) che non manca mai nelle grandi occasioni. Molti preferiscono l’insalata di polpo e patate, altri questa: molluschi, totani, gamberi in un condimento fresco e acidulo, da gustare ben freddo. Ecco come la facciamo noi, ma siam curiosi di sapere come la preparate a casa vostra.

Insalata di pasta e riso

pasta fredda

La pasta fredda o il riso freddo sono la classica soluzione da minima spesa ma massima resa, anche se noi abbiamo qualche remora su cosa sia in questo caso la “massima” resa. Nel senso… si può ottenere molto ma molto di più dedicando all’insalata di pasta o riso un po’ più di amore e attenzione: se siete d’accordo, ecco i nostri suggerimenti.

Timballo

timballo riso forno

Se volete stupire tutti con una pietanza da trionfo assoluto, il timballo è perfetto: non solo è buonissimo, non solo si presenta maestoso e succulento… ma è anche l’occasione di riciclare qualche avanzo tra formaggi e salumi, guardate la nostra versione.

Vincisgrassi

vincisgrassi

A vederle da fuori si chiamano tutte “lasagne”, ma ogni regione ha un nome e una declinazione specifica. Il vincisgrassi, patrimonio marchigiano, è una delle moltissime paste al forno che imperano da nord a sud, ed è anche una delle pietanze di ferragosto preferite. Non c’è ragù ma sugo con carne e rigaglie a pezzi, besciamella non pervenuta: ve ne parliamo in questo articolo.

Paella

paella

Italia e Spagna sono vicine di casa, soprattutto a Ferragosto: gli italiani, al 15 di agosto, amano la paella! Quella tipica è la valenciana, ma ci sono altre varianti che prevedono molluschi e pesce. Scopritele tutte, leggendo il nostro articolo dedicato.

Beef Ribs

beef-ribs-ricetta

Se volete darvi al barbecue, puntate su beef ribs capaci di lasciare l’osso pulito, come si conviene a un vero Pitmaster. Prenotate le costine di manzo prima che sia troppo tardi e iniziate e preparare il rub; quanto alla preparazione ci siamo premurati di scrivere, punto per punto, tutto ciò che va fatto per non pentirsi del tempo speso.