di Chiara Cajelli 23 Dicembre 2020
menu natale economico

Se vi diciamo “menu di Natale economico” voi cosa pensate? Ci auguriamo che la vostra immaginazione non vada verso la triste tavola natalizia di Tiny Tim de A Christmas Carol. Perché, nel caso, stiamo per correre ai ripari. Economico non significa deludente, bensì solo un po’ più oculato e volto a rendere spettacolari e natalizie pietanze umili e semplici.

Voliamo comunque alto ma tenendo i piedi ben saldi a terra, con questi suggerimenti che non vi faranno davvero rimpiangere le pietanze opulente e fuori budget.

Eccoci con un menu di Natale economico e per tutte le esigenze, dall’antipasto al dolce con contorni compresi, tante idee anche originali o da leggere sotto un nuovo e festoso punto di vista.

Antipasti di insalata russa e sfoglia

insalata capricciosa

Ok, ok: leggere “insalata russa e sfoglia confezionata” fa veramente tristezza infinita… ma dipende tutto da impiattamento, geometrie, profumi, atmosfera: niente scodellone bensì sformatini di insalata russa, servite l’insalata capricciosa su un bel piatto da portata, attorcigliate la sfoglia con salumi e in elegante monoporzione.

Lasagne o alcuni risotti come primo piatto

risotto speck e mascarpone

Le lasagne costano davvero poco, anche comperando la pasta già pronta. Potete arricchirle con elementi succosi come salsiccia e radicchio, tante verdure, patate. Preferite un risotto? No problem. Non impazzite a prendere pesce e crostacei, puntate su risotti d’effetto e sapidi: al mascarpone e speck ad esempio, oppure con zola e mele o al panettone (da provare, è buonissimo).

Pollo arrosto ripieno come secondo

pollo ripieno

Il pollo arrosto non è certo, di per sé, chissà quale ideona… sta tutto nel tipo di ripieno e nel tipo di salsa con cui servirlo. Per la farcitura potete consultare il nostro articolo a riguardo, da applicare alla ricetta perfetta del pollo arrosto; per le salse, potete sfruttare il sugo di cottura dell’arrosto e trasformarlo poi in una riduzione. Oppure fatela da zero, con un liquore come ad esempio il Marsala, o frullando il sugo con una patata lessa e facendo poi addensare in padella.

Il contorno? Non le solite patate

patate duchessa

Oh, sul contorno potete davvero puntare in altissimo con pochissimo: le classiche patate arrosto si arricchiscono con melannurche (che, al forno e insieme a carne bianca, sono buonissime) oppure con cavolini di bruxelles; potete variare e fare dei finocchi arrosto o gratinati, fate una spadellata coloratissima di zucca e cipolle, oppure cipolle caramellate. Infine, provate due versioni particolari di purè: quello di cavolfiori – delicatissimo – e il purè trasformato in patate duchessa.

Per il dessert, fatevi furbi!

angel cake

Se per voi il gelato esiste tutto l’anno, allora dovreste provare questo favoloso gelato al tiramisù da fare senza gelatiera, con pochi ingredienti e in 10 minuti. Puntate invece sulla glassa e sulla decorazione per rendere ricca e appariscente una semplice ciambella allo yogurt. Oppure, una chicca: usate tanti albumi per fare la fluffosissima angel cake, e con i tuorli scartati preparate uno zabaione da servire insieme alla torta!