di Chiara Cajelli 13 Dicembre 2020
ricette natale da soli

La verità è che molti passeranno il Natale da soli, chiusi in casa. Inutile negare che questo non accada già normalmente: diciamo che in questo 2020 sarà ancora più doloroso. Noi però vi terremo compagnia e, tanto per iniziare, vi suggeriamo un po’ di idee e ricette per trattarvi come si deve a tavola se i decreti vi impediscono di pranzare con parenti e amici, se voi e il vostro partner avete deciso di non dividervi proprio il 25 dicembre per partecipare a qualche pranzo con le rispettive nonne 90enni, se siete irrimediabilmente single.

Saranno ricette semplici e pretenziose solo quanto basta, tendenzialmente low cost, capaci di risollevare l’umore senza spadellare troppo. Niente pressione sulla riuscita delle pietanze, che se non seguite la tradizione e cuocete al forno anziché friggere vi espongono al pubblico ludibrio durante il cenone.

Sarete felici come Kevin in “Mamma ho perso l’aereo”: segnatevi queste ricette pensare apposta per il vostro Natale da soli.

Colazione: spremuta d’arancia in bicchieri di cristallo (cit.)

colazione natale

Frollini glassati in maniera molto semplice, una fetta di pane speziato all’uvetta o uno stollen natalizio, tisane agli agrumi, una spremuta servita in calice alto e con i bordi zuccherati. O ancora, pancakes e waffle speciali. Ecco come immaginiamo una semplice – ma perfetta – colazione del 25 dicembre (o della Vigilia, o delle feste in genere).

C’è poi l’opzione classico dei classici: pandoro o panettone? entrambi grazie. Inutile che li mettiamo tra i dessert, perché si sa che durante le feste fanno parte anche del ripieno del pesce al forno e del bagnoschiuma. Potete, ecco, trasformare panettone e pandoro in girelle informali e meravigliosamente buone… senza timore di essere irriverenti o di profanare il panettone artigianale preso al supermercato.

Antipasti: viva la sfoglia confezionata

antipasti natale

Con un rotolo di pasta sfoglia o pasta brisè confezionato potrete creare il mondo, con tutto ciò che volete. Dai classici cestini di bresaola ai vol au vent con maionese. Oppure, un’insalata: di pollo con uva e speck, di avocado e salmone affumicato. Il vostro salume preferito? Bene, non ingurgitate le fette dalla confezione ma vogliatevi bene e avvolgeteli almeno ad un bel grissino fatto in casa con pochi passaggi.

Qualcosa di altrettanto semplice e meno terra terra? Andate di crostini di polenta, ideali anche come idea riciclo o da tenere anche per i giorni successivi. In ogni caso, qui trovate molte idee per antipasti natalizi coi fiocchi.

Pranzo e cena: trionfo di carboidrati

primi di natale

Tortellini in brodo? Nessuno vi fulminerà con lo sguardo se userete dadi o tortellini freschi confezionati. Potete fare anche un pasticcio di tortellini, e che si fot*ta la tradizione. Lasagne? Do it, esattamente come piacciono a voi: affogate nella besciamella o meno condite, con sfoglia verde o classica, ragù a cottura lenta o più veloce, atipiche con patate. massima libertà.

Questo è anche il Natale giusto per fare follie come un risotto al panettone o pandoro: vi divertirete, assaggerete qualcosa di nuovo e non dovrete giustificare a nessuno la scelta di mangiarvelo tutto o di buttarlo via.

Secondi: grasso che cola e arrosti morti

secondi natale

Fare un arrosto per uno o due non è mica facile, a meno che non lo si accetti anche nel menù dei giorni successivi al Natale. Se preparate ad esempio un bell’arrosto di maiale con castagna e melagrana – molto natalizio – potrete poi riciclarlo in insalate e polpette da sogno. Ma noi passiamo oltre portando l’atmosfera da triste a comicamente tombale: vi proponiamo l’arrosto morto di vitello, che è per davvero il nome di una ricetta tipica italiana.

Niente arrosto, per favore. Ok, qualcosa di più sfizioso potrebbe essere il tramezzino di carne, o una bella spigola gratinata al forno.

Dessert: qualunque e quanto ne volete

dolci natale

Tutto è lecito, dettate voi le regole: oggi è il cuore che comanda e non la ragione (né la glicemia, solo per oggi). Fate un budino (provate senza busta, ma se avete le buste in casa allora usate quelle), un gelato veloce senza gelatiera, un tiramisù di pandoro, O perlomeno potreste fare una crema particolare per gelato, budino o pandoro!

Potete infine preparare una torta cookies alla Nutella, oppure la torta di Natale fatta dalla Royal Family, dalle manine del piccolo George! Non sentitevi caduti in basso… il loro Natale è sicuramente più triste del vostro.

Beviamoci su

drink natale

Abbiamo messo questa parte in fondo per farvi concludere in bellezza la lettura. Provate tutte le cioccolate calde alternative che suggeriamo qui, oppure provate a fare in casa un bel vin brulè e il classico punch caldo al rum. Tagliamo la testa al toro: scegliete un bel cocktail, e brinderemo insieme a voi.

1